Una delle caratteristiche più intriganti della PS5 è la capacità del suo controller di farti provare vari scenari di gioco con i suoi trigger adattivi. Ora, TronicsFix ha separato un controller DualSense per darci uno sguardo a come funzionano i suoi trigger adattivi e agli altri componenti interni del dispositivo. Il video di smontaggio mostra come il sistema di scatto utilizza diversi ingranaggi per cambiare la sua resistenza, permettendogli di simulare sensazioni diverse come la sensazione di tirare un arco o di usare un’arma inceppata.

Oltre a darci un’idea del complesso meccanismo di trigger, il teardown confronta anche il controller con DualShock 4. Il video mostra che DualSense ha una batteria più grande rispetto al suo predecessore, molto probabilmente in grado di supportare la sua sensazione tattile più avanzata. Anche i motori tattili, la scheda madre e i chip di DualSense sono più grandi, il che non è una sorpresa dato il feedback tattile più coinvolgente del controller. I suoi pulsanti hanno un doppio sistema di ammortizzazione non presente nei controller precedenti. Il team PlayStation ha utilizzato le stesse levette analogiche trovate nel DualShock 4, tuttavia, e come nota TronicsFix, ciò significa che potrebbero anche essere suscettibili a problemi di deriva.

I trigger adattivi e il feedback tattile avanzato del DualSense possono fornire una sensazione più profonda di immersione che i suoi predecessori non erano in grado di offrire. In una recente intervista, il CEO di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan ha affermato che il feedback aptico, insieme ad altre tecnologie come l’audio 3D, potrebbe portare “l’immersività a un livello superiore” nelle mani di grandi sviluppatori di giochi.

Leggi anche  "Call of Duty: Warzone" riceve supporto per le partite private