La cancellazione attiva del rumore (ANC) è stata una funzionalità standard sui veri auricolari wireless da un po ‘di tempo. A causa della natura del design degli auricolari, la cancellazione del rumore deve tenere conto del rumore ambientale in modo diverso rispetto alle tradizionali cuffie over-ear. Invece di sigillare l’intero orecchio, gli auricolari si affidano a punte sostituibili per ottenere una chiusura solida o un qualche tipo di calibrazione basata su software per garantire che la qualità del suono rimanga incontaminata quando l’ambiente di ascolto non lo è. In genere questa configurazione viene eseguita una volta, di solito quando si acquista per la prima volta l’accessorio audio. Tuttavia, Qualcomm ha una soluzione che regola automaticamente i livelli di ANC quando l’adattamento degli auricolari cambia o con variazioni del rumore esterno.

L’azienda chiama la sua nuova tecnologia Adaptive Active Noise Cancellation, una funzione ora disponibile sul suo chip audio Bluetooth QCC514x. Oltre al supporto per gli assistenti vocali, alla qualità audio “premium”, alla durata della batteria “estesa” e altro ancora, Adaptive ANC può adattarsi in tempo reale ai cambiamenti nel modo in cui gli auricolari si adattano alle orecchie. E poiché le orecchie di tutti sono diverse, Qualcomm afferma che questa tecnologia può aiutare le aziende a fornire prestazioni audio di alta qualità per più utenti. Qualcomm spiega che Adaptive ANC fa meno affidamento su quel sigillo stretto su cui le aziende di cuffie si sono concentrate da anni. Invece di spingere o torcere gli auricolari in posizione o dedicare del tempo a scorrere un set completo di punte in silicone, gli utenti possono indossare gli auricolari e l’hardware si adatterà alle variazioni di vestibilità.

Qualcomm afferma che il suo sistema di cancellazione del rumore adattivo può anche tenere conto delle modifiche per adattarsi durante attività come la corsa. E quando il livello di rumore del tuo ambiente diventa più forte o più debole, può aumentare o diminuire il livello di ANC necessario per mantenere le cose chiare. L’azienda spiega che il suo Adaptive ANC fa tutto questo rispondendo automaticamente a qualsiasi alterazione della tenuta dell’adattamento, del livello di rumore “leak-through” e di come e dove vengono utilizzati gli auricolari. Potrebbe non essere più necessario calibrare un set di gemme per le orecchie con un’app o provare diversi set di suggerimenti prima di accontentarsi dell’opzione migliore, ma probabilmente ancora non ideale.

Leggi anche  Una strana scoperta di esopianeti rende il caso dell'inafferrabile 'Planet Nine'

L’azienda promette che Adaptive ANC funzionerà in diversi casi d’uso, dalla musica e podcast alle chiamate o parlando con un assistente virtuale. Qualcomm afferma che il passaggio tra una qualsiasi di queste modalità può essere effettuato senza interruzioni dell’ANC.

Se l’ANC adattivo suona in qualche modo familiare, è perché Sony ha offerto la sua versione per un po ‘di tempo. L’azienda lo chiama Adaptive Sound Control: una funzione che rileva il tuo movimento fisico (seduto, camminando, correndo o in transito) per applicare automaticamente il preset di cancellazione del rumore che hai personalizzato. Con un recente aggiornamento, Sony apporterà la modifica anche in base alla tua posizione (casa, ufficio, ecc.), Se sei disposto a concedere alla sua app il permesso di monitorare la tua posizione. Sebbene i nomi siano simili, Sony e Qualcomm non stanno facendo la stessa cosa. La tecnologia del primo risponde ai tuoi movimenti (e al movimento delle cuffie stesse) attraverso una gamma di stili di cuffie, mentre la seconda effettua principalmente regolazioni in base a come gli auricolari si adattano alle tue orecchie.

Come di solito accade con annunci come questo, Qualcomm non menziona quando possiamo aspettarci di vedere la tecnologia Adaptive ANC nei nuovi dispositivi. Tuttavia, dato che il produttore di chip sta rivelando i dettagli su di esso e tenendo conto che è ora disponibile sul SoC audio Bluetooth premium dell’azienda (System on a Chip), probabilmente non dovrai aspettare molto perché le aziende di cuffie lo inseriscano nel nuovo prodotti.