Nel giugno 2016, il presidente cinese Xi Jinping ha delineato la sua visione per la Cina di diventare il principale attore scientifico e tecnologico a livello globale. Parlando al congresso nazionale dell’Associazione cinese per la scienza e la tecnologia, ha affermato che il paese deve essere sulla buona strada per diventare un innovatore leader a livello mondiale entro il 2030.

Secondo un post sul sito web dell’Accademia cinese delle scienze, Xi ha dichiarato: “Una grande capacità scientifica e tecnologica è un must per la Cina per essere forte e per migliorare la vita delle persone”, aggiungendo che il paese e persino l’umanità “non ne faranno a meno innovazione, né lo farà se l’innovazione viene condotta lentamente “.

Velocemente fino al 2020 ed è chiaro che il Paese sta facendo dell’innovazione tecnologica una priorità fondamentale, essendo diventato un leader nella ricerca quantistica, sfidando audacemente gli Stati Uniti nella corsa agli armamenti del supercomputer e creando i propri programmi spaziali di successo. La provincia di Zhejiang, dove si trova il gigante di Internet Alibaba, ha appena impegnato un impegno di 17 miliardi di dollari per guidare la tecnologia nei prossimi cinque anni. E la scena delle startup del paese è fiorente.

Ecco solo alcuni dei progetti più sorprendenti emersi dalla Cina negli ultimi anni.

Immagine principale: skyline di Shenzhen Credito: Simbaxu / Wikipedia

Drone e risposta robotica COVID-19

  • I migliori prezzi oggi:

    La risposta COVID-19 in tutta la Cina ha visto un enorme aumento nell’uso di tecnologie remote senza pilota come droni e robotica per fornire servizi ai residenti.

    CloudMinds della Cina ha introdotto la sua robotica in un ospedale di Wuhan – la capitale della provincia di Hubei ritenuta al centro dello scoppio del Paese – per aiutare il personale in un reparto consegnando cibo e medicine a pazienti isolati, pur mantenendo lo spazio pulito. I robot sono alimentati da persone che li controllano da remoto tramite una connessione 5G.

    La BBC ha citato Bill Huang, CEO di CloudMinds, dicendo: “Questo è il primo reparto cinese mai guidato da robot e un’opportunità per testare le capacità della tecnologia e il modo in cui lavoriamo insieme”.

    I droni agricoli usati tipicamente per spruzzare pesticidi dall’azienda agritech XAG, nel frattempo, sono stati riproposti per disinfettare gli spazi pubblici.

    Altrove, i droni sono stati utilizzati per trasportare campioni medici nella provincia di Zhejiang, tagliando il viaggio di 20 minuti su strada a sei minuti di volo, secondo il WEF.

    Unità al plasma per aeromobili verdi

    • I migliori prezzi oggi:

      L’Institute of Technological Science di Wuhan ha recentemente pubblicato un documento in cui annunciava la creazione di un prototipo di “unità al plasma” in grado di sollevare una piccola sfera d’acciaio attraverso un tubo al quarzo da un pollice – lo stesso livello di spinta richiesto per alimentare un motore di un aereo commerciale, secondo per South China Morning Post.

      Mentre questo è solo un prototipo, la speranza è che una versione più grande possa spianare la strada per un’alternativa verde ai motori affamati di combustibili fossili che alimentano gli aerei oggi. A differenza dei propulsori ionici che sono stati utilizzati nei viaggi nello spazio che usano propellenti come l’idrogeno, questo concetto usa l’aria, una fonte potenzialmente illimitata.

      Questo design, afferma SCMP, utilizza aria pressurizzata iniettata in una camera dove viene quindi sottoposta a temperature estremamente elevate a oltre 1.000 gradi Celsius, nonché a microonde, creando un plasma ionizzato nel processo – che viene quindi espulso per la propulsione.

      “Non c’è bisogno di combustibili fossili con il nostro design e, quindi, non vi è alcuna emissione di carbonio per causare un effetto serra o il riscaldamento globale”, ha detto l’autore principale del rapporto all’Università di Wuhan, il professor Jau Tang.

      Leggi anche  Come mantenere la calma in estate: i migliori prodotti di raffreddamento a prezzi accessibili

      Stazione spaziale permanente impostata per il completamento 2022

      • I migliori prezzi oggi:

        Funzionari cinesi hanno dichiarato che il paese intende far completare la propria stazione spaziale permanente già nel 2022, in seguito al lancio del razzo Long March-5B, che trasportava un veicolo spaziale sperimentale senza pilota con esso.

        La Cina spera di completare almeno 10 missioni nei prossimi tre anni per completare la costruzione della nuova stazione spaziale a forma di T, che avrà un modulo centrale al centro e capsule da laboratorio su ciascun lato, secondo Xinhua.

        Lo spazio abitativo nel modulo principale rappresenterebbe circa 50 metri cubi e 110 metri cubi in totale, con le due capsule da laboratorio incluse.

        Il quotidiano cinese Global Times ha riferito che il lancio di un missile Long March-5B dal centro di lancio spaziale di Wenchang nella provincia di Hainan, nel sud della Cina, è stato un successo, segnalando l’inizio della stazione spaziale permanente. Seguiranno le missioni di lancio della cabina principale della stazione spaziale ‘Tianhe’ e le capsule da laboratorio, Wentian e Mengtian.

        Tuttavia, i detriti del razzo cinese Long March-5B – il “pezzo più grande di spazzatura spaziale che cadrà incontrollata in quasi 30 anni”, secondo la meccanica popolare – rientrarono nell’atmosfera terrestre e sbarcarono nell’Atlantico al largo della costa occidentale dell’Africa. Ars Technica ha affermato che i detriti mancavano di poco a New York City.

        La Cina atterra la sonda Chang’e-4 sul lato oscuro della luna

        • I migliori prezzi oggi:

          La Cina è diventata la prima nazione a sbarcare con successo una sonda di scoperta sul lato opposto della luna.

          Il lander Chang’e-4 ha toccato la base sul cratere Von Karman di 115 miglia sul lato opposto della luna il 2 gennaio 2019. Gli scienziati sperano che impareranno di più sulla composizione minerale della luna e sulla sua superficie, oltre allo strato appena sotto la superficie, il mantello della luna.

          Dato che il lato oscuro della luna non è mai rivolto verso la Terra, Chang’e-4 non sarà in grado di trasmettere i dati direttamente sulla Terra. Invece, comunica rimbalzando i dati dal satellite di inoltro Queqiiao che è stato lanciato a maggio 2018.

          I componenti di Chang’e-4 sono stati sviluppati congiuntamente da scienziati provenienti da Germania, Svezia, Paesi Bassi, Arabia Saudita e Cina CGTN.

          La sonda, lanciata l’8 dicembre 2018 presso il Xichang Satellite Launch Center nel sud-ovest della Cina, testerà anche numerosi tipi di apparecchiature di registrazione e misurazione tra cui telecamere e uno spettrometro per osservazioni a bassa frequenza che gli scienziati ritengono utili per condurre esperimenti senza interferenze del rumore radio proveniente dalla Terra.

          Precedentemente la Cina aveva lanciato gli orbiter Chang’e 1 e Chang’2 rispettivamente nel 2007 e nel 2010, osserva Space.com, mentre la missione Chang’e 3 per un atterraggio vicino è stata un successo nel dicembre 2013.

          Luna artificiale ChengDu

          • I migliori prezzi oggi:

            Chengdu, nel sud-ovest della Cina, potrebbe lanciare una “luna artificiale” nel 2020 per integrare quella reale, secondo il presidente dell’Istituto di ricerca del sistema di microelettronica di scienza e tecnologia aerospaziale di Chengdu, Wu Chungfeng.

            Ha annunciato i piani in una conferenza nazionale sull’innovazione tenutasi a Chengdu nell’ottobre 2018. La luna sarebbe abbastanza luminosa da sostituire del tutto i lampioni e potrebbe essere otto volte più luminosa della luna vera.

            Sarebbe in grado di illuminare un’area con un diametro fino a 80 chilometri, ma il raggio di illuminazione potrebbe essere ridotto a “entro poche decine di metri”, ha riferito il Quotidiano del popolo.

            Il satellite di Wu è già stato testato, afferma il documento, ma i critici sostengono che il progetto potrebbe avere un impatto negativo sugli habitat degli animali e causare problemi per l’osservazione astronomica.

            Il satellite del progetto Hongyun viene lanciato per fornire la banda larga rurale

            • I migliori prezzi oggi:
              Leggi anche  Il miglior software di controllo parentale

              Il 22 dicembre la Cina ha lanciato con successo il primo satellite per il “Progetto Hongyun”, un’iniziativa per fornire un accesso stabile a Internet alle regioni rurali del paese attraverso satelliti a bassa orbita.

              Era collegato al razzo Long-11 marzo lanciato dal centro di lancio satellitare Jiuquan nel nord-ovest della Cina, raggiungendo con successo l’orbita dopo il lancio, secondo la China Aerospace Science and Industry Corporation.

              Secondo SpaceDaily, Hongyun vedrà la Cina lanciare 156 satelliti di comunicazione nell’orbita terrestre bassa entro il 2025. Verranno lanciate due varianti del satellite, un modello di base che può trasportare fino a 500 chilogrammi e un carico utile avanzato che può trasportare fino a 600 chilogrammi.

              9.500 nuovi autobus elettrici ogni cinque settimane

              • I migliori prezzi oggi:

                La Cina aggiunge 9.500 autobus elettrici – l’equivalente di una flotta di Londra – alle sue strade ogni cinque settimane secondo un rapporto di Bloomberg New Energy Finance.

                Rende la Cina di gran lunga il leader del trasporto pubblico elettronico – con il 99 percento dei 385.000 autobus elettrici del mondo che operano nel paese.

                Gli autobus stanno aiutando a ripulire la qualità dell’aria delle fitte popolazioni urbane, oltre a ridurre la dipendenza del paese dal petrolio.

                Come osserva il World Economic Forum, molte delle città cinesi sono nuove, il che significa che le infrastrutture sostenibili possono essere integrate nella pianificazione urbana sin dall’inizio. Ma anche i centri urbani di lunga data come Shanghai hanno messo fine all’acquisto di autobus a combustibile fossile e ora acquistano solo veicoli elettrici.

                Il paese spera anche di diventare il principale esportatore di veicoli elettrici e attualmente sta aprendo la strada a livello globale in termini di volume prodotto.

                Superstrada solare che carica veicoli elettrici mentre guidano

                • I migliori prezzi oggi:

                  La Cina ha in programma di costruire una superstrada solare per auto a guida autonoma e veicoli elettrici che saranno in grado di caricarli mentre guidano, secondo il quotidiano cinese Hangzhou Daily.

                  Sputnik riferisce che l’autostrada avrà una lunghezza di 161 chilometri tra Hangzhou, nella parte orientale del paese, fino al porto e al centro industriale di Ningbo, a sud-est.

                  I pedaggi automatici saranno presenti anche sulla proposta autostrada a sei corsie, progettata per aumentare la velocità media del traffico dal 20 al 30 percento utilizzando la gestione intelligente dei veicoli e alleviare il traffico lungo il delta del fiume Yangtze.

                  Le corsie saranno incorporate con celle fotovoltaiche che i progettisti sostengono alimenteranno le auto mentre guidano, compresi i veicoli a guida autonoma.

                  Secondo il Global Times, l’autostrada sarà inoltre dotata di apparecchiature di rilevamento e monitoraggio per ridurre la congestione del traffico.

                  Una superstrada solare più corta di un chilometro in Cina era stata precedentemente aperta come pilota nel dicembre 2017 nella provincia di Jinan utilizzando una tecnologia simile, ma ha dovuto essere chiusa quando sono emersi i ladri avevano rubato una gran parte dei pannelli. La prima carreggiata solare dell’azienda è stata aperta a Jinan nel settembre 2016.

                  Centrale solare galleggiante

                  • I migliori prezzi oggi:

                    Nel maggio 2015, la più grande centrale solare galleggiante al mondo è stata completata e collegata alla rete elettrica locale nella provincia cinese dell’Anhui.

                    Questo impianto solare da 40 megawatt è costruito sulla cima di una regione di estrazione del carbone allagata. Fa parte di un vasto cambiamento nell’uso cinese di combustibili fossili. La Cina ha aumentato la sua produzione di energia solare dell’80% nei primi tre mesi del 2017, secondo The Guardian.

                    Nel 2015 la Cina ha anche completato il parco solare della diga di Longyangxia, una centrale solare terrestre di 10 miglia quadrate nel 2015. È presumibilmente la più grande struttura solare del pianeta.

                    Leggi anche  Tech Advisor settembre 2019 edizione digitale

                    Impianto di termovalorizzazione ad est di Shenzhen

                    • I migliori prezzi oggi:

                      Nell’hub industriale di Shenzhen, la società danese Schmidt Hammer Lassen Architects ha proposto il più grande impianto di termovalorizzazione del pianeta, progettato per trasformare in energia 5.000 tonnellate di rifiuti ogni giorno. L’impianto dovrebbe essere aperto nel 2020 e sarà largo quasi un miglio.

                      Bus elevato di transito

                      • I migliori prezzi oggi:

                        Questo concetto chiamato Transit Elevated Bus è stato rivelato per la prima volta alla diciannovesima Expo internazionale dell’alta tecnologia della Cina di Pechino, il mese scorso. È progettato per ospitare fino a 1.200 persone in qualsiasi momento e si spostava lungo le autostrade a cavallo del normale traffico stradale che passa sotto. Al momento è solo un modello, ma il suo creatore, Ben Zhiming, sostiene che il costo della sua costruzione è inferiore a un quinto di una metropolitana e, secondo quanto riferito, un processo inizierà nella città di Qinhuangdao nella seconda metà di quest’anno.

                        Quantum Science Satellite

                        • I migliori prezzi oggi:

                          Il capo scienziato dell’Accademia cinese delle scienze, Pan Jianwei, ha recentemente annunciato che il paese intraprenderà i suoi primi esperimenti con un “satellite quantico” – per stabilire un collegamento di comunicazione quantistica tra terra e spazio. Si ritiene che, se l’esperimento avrà successo, un tale satellite potrebbe migliorare notevolmente la sicurezza della trasmissione dei dati in tutto il mondo.

                          Telescopio sferico ad apertura di cinquecento metri (FAST)

                          • I migliori prezzi oggi:

                            A settembre di quest’anno, il telescopio sferico Aperture da cinquecento metri – in breve FAST – aprirà le sue porte e diventerà operativo. Proposto per la prima volta nei primi anni ’90, diventerà il più grande radiotelescopio a singola apertura del pianeta, con 4.600 pannelli triangolari. Il telescopio è situato in un bacino naturale nella contea di Pingtang, nella provincia di Guizhou, per proteggere il progetto da interruzioni magnetiche indesiderate.

                            Case stampate in 3D

                            • I migliori prezzi oggi:

                              Sebbene la stampa 3D non sia affatto nuova (né sta emergendo nella sola Cina), nel 2014 una società cinese chiamata WinSun Decoration Design Engineering è riuscita a creare un villaggio stampato in 10 case in meno di un giorno.

                              Dopo aver stampato ciascuno dei moduli prefabbricati, i componenti sono stati sollevati in posizione da una gru e quindi erano pronti per l’uso. E nel 2015, la stessa società ha creato all’epoca l’edificio con la stampa 3D più alto del mondo.

                              Tianhe-2

                              • I migliori prezzi oggi:

                                Il Tianhe-2 è un supercomputer da 33,86 petaflop che ha superato per anni le liste di elaborazione più potenti del mondo. Sviluppato nell’ambito del programma ad alta tecnologia 863 del governo cinese, il mostruoso computer è stato costruito dalla National University of Defense Technology della Cina. Vanta 32.000 processori Intel Xeon E5-2692 12C e ha più di 1.300 TiB di memoria. Sebbene sia di gran lunga il più potente in termini di capacità di calcolo, i critici affermano che non è funzionale dal punto di vista funzionale come altri supercomputer negli Stati Uniti e in Giappone.

                                Chip di server personalizzati con Qualcomm

                                • I migliori prezzi oggi:

                                  Il gigante dei chip mobili Qualcomm inizierà a produrre chip per server appositamente progettati per il mercato cinese quest’anno, attraverso un’azienda di proprietà del governo cinese. La collaborazione tra la provincia di Guizhou e Qualcomm è stata avviata perché la domanda dei server nel paese dovrebbe eventualmente superare quella degli Stati Uniti – e per motivi politici, la Cina sta iniziando a reprimere la tecnologia prodotta al di fuori dei suoi confini. Secondo il Wall Street Journal, il presidente di Qualcomm Derek Aberle ha affermato che il progetto affronterà i problemi di sicurezza con una soluzione “molto specifica per la Cina”.