Un comitato di parlamentari ha completato un’indagine sul ruolo di Facebook nella distribuzione di notizie false e ha trovato le azioni dell’amministratore delegato e fondatore Mark Zuckerberg sull’argomento.

Il rapporto ha evidenziato il potere che i social media detengono in particolare quando combinato con l’uso improprio dei dati personali che ha permesso un “radicale cambiamento nell’equilibrio di potere tra le piattaforme dei social media e le persone”.

I risultati hanno suggerito che notizie false da parte di potenze straniere stavano rischiando la democrazia del Regno Unito diffondendo deliberatamente notizie false per aiutare a seminare il malcontento sociale.

L’inchiesta sulle notizie false è stata condotta dal comitato Digital, Cultura, Media e Sport e si è concentrata principalmente sulle azioni di Facebook prima e dopo lo scandalo di Cambridge Analytica avvenuto l’anno scorso.

Il rapporto concludeva affermando che “La democrazia è a rischio di targeting malizioso e implacabile dei cittadini con disinformazione e annunci oscuri personalizzati da fonti non identificabili, forniti attraverso le principali piattaforme di social media che usiamo ogni giorno”

Facebook è tornato per dire che ha accolto con favore la relazione e ha detto che sarebbe stata aperta al processo di “regolamentazione significativa” in futuro.

Assicurati di essere il più sicuro possibile su Facebook evitando queste truffe e se vuoi impedire alle app di Facebook di utilizzare i tuoi dati, possiamo mostrarti come farlo anche tu.

Leggi anche  Le migliori app di gestione delle attività 2020