L’invio di un’e-mail non crittografata è spesso paragonato a una cartolina, in quanto chiunque vuole leggerlo ha solo bisogno di guardarlo. Ovviamente questo non va bene, specialmente quando è necessario inviare informazioni personali a qualcun altro, come i dettagli bancari.

Il modo per ottenere la privacy totale è crittografare la tua e-mail, e ci sono diversi modi per farlo. Li spiegheremo e ti mostreremo un modo estremamente semplice per inviare un messaggio crittografato che si autodistruggerà 30 secondi dopo l’apertura, proprio come in Missione impossibile.

Tenere presente che la maggior parte dei servizi di messaggistica istantanea è ora crittografata end-to-end, inclusi Skype, WhatsApp e Facebook Messenger (più iMessage per gli utenti Apple). Quindi, se devi inviare un messaggio privato, potrebbe essere altrettanto facile farlo su uno di questi servizi.

Come posso inviare e-mail crittografate in Gmail e Outlook?

La maggior parte di noi usa la posta elettronica perché è comoda e facile da recuperare da quasi tutti i dispositivi che possediamo. Quindi è bene sapere che ci sono opzioni aperte agli utenti di Gmail e Outlook.

Gmail

Già nel 2014 Google ha annunciato che stava rendendo la crittografia in Gmail l’impostazione predefinita per tutti gli utenti. Ciò significa che fino a quando utilizzi le app Gmail ufficiali o accedi a Gmail tramite il browser Chrome, la tua email è già crittografata.

Ma, e questo è un grande, ma questo vale solo se il destinatario sta usando anche le app di Google. Una volta che l’email lascia i server di Google, ad esempio quando la invii al tuo amico che usa Yahoo Mail, la crittografia non viene più applicata, altrimenti il ​​ricevitore non sarebbe in grado di leggerlo. Quindi, mentre questo è certamente un grande passo avanti verso la sicurezza, lascia alcuni buchi piuttosto grandi che potrebbero compromettere la tua privacy.

Poi, naturalmente, c’è il problema che Google stesso, o almeno il software creato dalla società, esegue la scansione delle e-mail per le parole chiave in modo che possa pubblicare annunci che saranno applicabili ai tuoi interessi. In molti modi è il prezzo che si paga per il servizio gratuito. Google ovviamente sostiene che il contenuto non viene mai effettivamente letto da una persona, ma se sei preoccupato per la santità dei dati potrebbe essere meglio usare un plugin come Snapmail.co che esploreremo di seguito.

prospettiva

Non sorprende trovare funzionalità incorporate per la crittografia in Outlook per quelli con un abbonamento a Office365. Tuttavia, impostarlo è un po ‘più impegnativo, ma spesso questo è il compromesso con qualsiasi funzionalità di sicurezza. La prima cosa che devi fare è scambiare le firme digitali con il tuo destinatario in modo che entrambi siano in grado di decrittografare i messaggi. Per crearli dovrai seguire i messaggi di posta elettronica protetti utilizzando una guida alla firma digitale sul sito di Microsoft.

Con questo risultato puoi scrivere la tua email, quindi quando sei pronto a inviarlo seleziona Opzioni> Altre opzioni> Opzioni dei messaggi> Impostazioni di sicurezza> Cripta i contenuti dei messaggi e gli allegati.

Purtroppo queste funzionalità non sono disponibili su Outlook.com o nell’app Mail per Windows 10, in quanto sono limitate agli abbonati a pagamento.

Cosa succede se non utilizzo Gmail o Outlook?

Ci sono una serie di alternative decenti là fuori, con Tutanota, Ghostmail e Protonmail che dimostrano tutte le opzioni eccellenti. Al momento è possibile avere account gratuiti su questi, anche se vengono fornite restrizioni sull’utilizzo in relazione alle dimensioni delle e-mail che è possibile inviare e allo spazio disponibile.

I servizi di sicurezza richiedono che il destinatario sia anche un membro della piattaforma o possieda una password che gli viene concessa per sbloccare ciascuna email. Questo potrebbe sembrare complicato rispetto a Gmail, ma è un livello necessario di sicurezza che è molto efficace contro gli hacker e le agenzie governative.

Se sei felice di utilizzare uno stile di comunicazione IM allora Mega offre una funzione di chat sicura come parte del suo pacchetto di cloud storage gratuito. Di nuovo il tuo destinatario dovrebbe essere un membro, ma dato che non costa nulla e ti offre anche 50 GB di spazio, questo potrebbe essere davvero allettante.

Vedi anche: I migliori servizi di archiviazione online

Come posso inviare messaggi autodistruggenti?

Un altro metodo consiste nell’usare un software che elimina i messaggi poco dopo essere stati letti. Come esempio di come funziona uno di questi servizi di messaggistica sicura, ci siamo registrati su Snapmail, che consente agli utenti di inviare “email di testo autodistruggenti per Gmail”. Sembra tutto molto James Bond, ma in realtà è abbastanza facile da affrontare e non comporta quasi nessuna malvagità internazionale.

La prima cosa da fare, supponendo che tu usi Gmail, è visitare il web store di Chrome e cercare Snapmail. Quando lo hai trovato, fai clic sul pulsante Aggiungi a Chrome e l’estensione verrà installata.

Ora fai clic sulle tre linee nella parte in alto a destra dello schermo e dal menu a discesa che appare seleziona Altri strumenti> Estensioni, quindi scorri verso il basso fino a trovare Snapmail e assicurati che sia abilitato.

Per inviare un messaggio di posta elettronica crittografato devi avviare Gmail, comporre il messaggio, quindi noterai che ora c’è un Snapmail accanto al pulsante Invia nella parte inferiore della finestra. Ciò significa che puoi scegliere di crittografare solo determinate e-mail anziché tutte, ma ricorda che le eventuali inviate da Snapmail verranno automaticamente eliminate. Fai clic sul pulsante Snapmail per crittografare il tuo messaggio.

Quando l’email arriva nella posta in arrivo del destinatario, viene accompagnata dall’avvertimento che si autodistruggerà dopo 60 secondi dall’apertura. Purtroppo non ci sono messaggi vocali o sbuffi di fumo da aggiungere al dramma.

Vale la pena contattare il destinatario prima di inviare l’e-mail, in quanto l’aspetto di Snapmail sembra un po ‘sospetto, richiedendoti di fare clic su un link. Di solito consigliamo vivamente questo perché è il modo in cui avviene la maggior parte degli attacchi di phishing, ingannando l’utente nel fare clic su un collegamento a una versione errata di un sito Web in cui si immettono involontariamente i dettagli del proprio account. Ma in questo caso ti sta effettivamente aiutando.

Ricordati solo di leggere velocemente!