The Outer Worldsfull review

Fallout: New Vegas è stato il piccolo spin-off che è stato, e ancora più popolare in certi circoli rispetto al suo più ampio follow-up di budget Fallout 4. Ecco perché c’è così tanta eccitazione per lo sviluppatore Obsidian Entertainment che prende una piega al suo ampio, anarchico sci -fi Sparatutto RPG nel prossimo The Outer Worlds.

Questo non è un gioco di Fallout, ma il DNA è chiaro. Solo che al posto di una Terra post-apocalittica, la sua colonia spaziale arco-capitalista prende le sue impostazioni, si addentra più profondamente nei temi anti-corporativi in ​​quanto consente ai giocatori di creare personaggi che permettano loro di navigare nel mondo di Halcyon in qualsiasi modo a loro piacimento.

The Outer Worlds esce 25 ottobre 2019, e colpirà PC, PS4 e Xbox One, come probabilmente ti aspetteresti. Puoi preordinarlo ora se sei così inclinato.

Al centro, questo è un gioco molto esagerato. È un RPG di fantascienza in prima persona in cui dovrai navigare tra i vari pianeti di Halcyon da dietro la canna di una pistola. Le riprese sono centrali, ma puoi anche parlare, corrompere, hackerare e farti strada attraverso la maggior parte dei problemi che dovrai affrontare, e Obsidian sta dando molta importanza alla portata della scelta del giocatore qui.

La demo E3 hands-off che ho visto è un esempio calzante. Ha visto il giocatore assunto dal leader di un business al 100% di frontiera legittima per eliminare una fabbrica rivale nelle vicinanze. Da subito è stato chiarito che avevamo una scelta per portare a termine la missione sabotando la fabbrica o uccidendo il suo proprietario.

Le cose si sono aperte solo più da lì. C’era la possibilità di sparare attraverso l’ingresso principale, usare un travestimento per sgattaiolare oltre le guardie, o hackerare la porta sul retro. Una volta dentro potremmo usare la furtività, l’inganno o le grandi armi per superare le guardie, hackerare o combattere le sentinelle robotiche, sovraccaricare le linee del nastro trasportatore e persino scegliere tra uccidere il proprietario, unirsi al suo fianco, o provare a creare una tregua tra le due fazioni.

La scelta del giocatore è svelata da quasi tutti i principali giochi moderni, specialmente nello spazio RPG, ma da quello che ho visto The Outer Worlds mantiene la promessa. Le azioni e le questline sono anche bloccate o sbloccate in base alle statistiche in cui hai investito, costringendoti a prendere decisioni a lungo termine sul tipo di persona che il tuo personaggio sta per essere.

Leggi anche  Animal Crossing: recensione di New Horizons

Aiuta il mondo stesso a sembrare nettamente nel miglior modo possibile. C’è sempre un elemento di distacco quando un gioco multimilionario supportato da un importante editore decide di spogliare gli interessi aziendali, ma l’Ossidiana non sembra stia tirando i pugni qui, ma c’è ancora un tocco leggero, e l’impostazione qui è come grintoso in quanto è grossolano e ironico.

Ad esempio, la fabbrica in cui è penetrato il demo player? Ha prodotto “boarst”, che si rivela essere una carne prodotta da cisti di coltivazione speciale, sviluppata per produrre tumori al gusto di pancetta. Mmmmmm.

Per quanto riguarda il combattimento, la demo in realtà non mostrava troppo. I Gunplay sembravano solidi, se non banali, ma l’introduzione di una modalità tattica rallentata dovrebbe aiutare i giocatori che preferiscono concentrarsi sul lato RPG delle cose. Anche i personaggi compagni ti assisteranno, quindi a seconda di come salirai di livello puoi essere un esercito di una sola persona o tornare indietro dal combattimento e mantenere la calma – o semplicemente evitare di combattere.

Verdetto anticipato

The Outer Worlds sta essenzialmente cercando di attirare una nicchia molto specifica, e probabilmente saprai se ci sei dentro. La buona notizia è che sembra davvero che riuscirà a mantenere ciò che promette.

Se ho una certa esitazione è che non molto di quello che ho visto finora sembra particolarmente nuovo o rivoluzionario, ma non sono sicuro che stia cercando di esserlo. Questo è il comfort food per i fan di Fallout, e non è una cosa negativa.