Android 11 è disponibile da oggi come download beta per i telefoni Pixel 2, 3, 3a e 4. Google ha inviato l’aggiornamento in tempo reale dopo aver rinviato il suo lancio online a causa dei disordini civili negli Stati Uniti dopo l’uccisione dell’afroamericano George Floyd da parte di un ufficiale di polizia bianco. Il suo annuncio all’evento annuale I / O di Google ha significato che era già stato ritardato da quando l’I / O è stato cancellato a causa del coronavirus.

Nel frattempo, abbiamo una nuova versione di Android in cui scavare. Tutto quello che devi fare è visitare questa pagina per registrare il tuo telefono. Devi avere un Pixel compatibile ed essere registrato con l’account Google corretto.

Google ha alcune nuove modifiche nella manica come ti aspetteresti, ma proprio come Android 10, Android 11 non rinnova completamente il sistema operativo. Android è ormai maturo e Google si sta sistemando in un armeggiare annuale. Siamo stati pratici con Android 11 per mostrarti alcune delle migliori nuove funzionalità in arrivo sui telefoni Pixel entro la fine dell’anno.

Google ha anche reso disponibili 12 nuove presentazioni di alcuni dei suoi team Android sulle novità di Android quest’anno.

La vera domanda è quando altri telefoni principali avranno Android 11 e se tutte queste funzionalità verranno trasferite. A mio parere, alcuni aggiornamenti software sono il miglior motivo per acquistare un Pixel. È frustrante che i telefoni non siano disponibili a livello globale.

Cosa c’è di nuovo in Android 11?

In un post sul blog, Google ha analizzato le nuove funzionalità di Android 11 e di seguito abbiamo esaminato le modifiche più grandi e migliori.

Notifiche e conversazioni

Le notifiche sono ora suddivise in tre categorie: conversazioni, notifiche di avviso e notifiche silenziose. Questi sono contrassegnati nell’area di notifica quando lo abbassi e aiuta a classificare l’assalto dei ping in un ordine che potresti voler affrontare. L’aggiunta di conversazioni e gli approcci alla messaggistica sembrano il cambiamento più grande.

Proprio come Facebook Messenger ha spinto per anni, puoi mettere qualsiasi tipo di conversazione in una testa di chat mobile in una funzione che Google chiama Bubbles. Gli sviluppatori dovranno creare l’API nelle loro app affinché funzioni. Stranamente, l’app Messaggi di Google non lo supporta ancora, quindi puoi effettivamente farlo solo con Facebook Messenger ma utilizzando il sistema di Google anziché Facebook. Bello e confuso.

Leggi anche  L'esperimento BlackBerry di TCL era sempre destinato a fallire

GIF: Google

C’è un bel tocco se assegni le notifiche di un contatto come priorità: la loro immagine ora apparirà nella barra di stato per mostrarti un messaggio da loro specificamente in attesa. Questi vengono visualizzati anche sulla schermata di blocco e gli avvisi di queste persone possono ignorare Non disturbare.

Controlli multimediali

I controlli multimediali ora possono vivere nella parte superiore dell’area notifiche, che occupa più spazio ma potresti preferirlo. Stranamente in questa versione beta devi abilitare le opzioni per gli sviluppatori e quindi attivare la “ripresa dei media”. Non è la definizione di rilevabile per l’utente medio, e non è chiaro se sarà attivo per impostazione predefinita nella build finale di Android 11.

La modifica è presumibilmente così i controlli multimediali non occupano spazio nell’elenco delle notifiche come fanno su Android 10 e se hai un sacco di conversazioni in attesa di essere lette, altre app possono essere spostate in basso nell’elenco. Ma preferiamo ancora gli sforzi di Google per ordinare le notifiche rispetto all’elenco cronologico disordinato di iOS con raggruppamento pigro.

Immagine: Henry Burrell / IDG

Privacy e autorizzazioni

Android sta migliorando nel chiedere l’autorizzazione per utilizzare i dati sulla posizione in particolare. Quando usi un’app per la prima volta, c’è una nuova opzione per consentire l’autorizzazione alla posizione una sola volta, proprio come fa iOS 13. Questo è utile se hai bisogno di un’app per accedere alle informazioni per un’attività ma non vuoi che sia inattiva in background mentre ti segue. Facilmente se non usi un’app per un po ‘, tutte le autorizzazioni vengono ripristinate. Queste scelte ti stanno attivamente scoraggiando dall’impostare qualsiasi app per accedere sempre alla tua posizione, il che è fantastico.

Accesso vocale

La migliore nuova funzionalità di accessibilità su Android 11 è l’accesso vocale migliorato. Scarica l’app e abilitandola nelle impostazioni di Accessibilità ti consente di controllare il Pixel con la tua voce molto più facilmente di prima. Icone e pulsanti sono etichettati con numeri e puoi eseguire intuitivamente il ping nelle app, inviare tweet, scorrere e altro con la tua sola voce (nota i punti Assistant nella parte superiore delle schermate sottostanti in attesa e in ascolto dei comandi vocali).

È molto ben fatto. Potrei dire Spotify sulla mia schermata iniziale e arrivarci, quindi controllare l’app con i numeri assegnati. È anche un gioco da ragazzi comporre e inviare un tweet e, si spera, migliorerà l’uso di Android per coloro con abilità motorie limitate.

Leggi anche  Stai usando troppo il tuo telefono? Come ridurre il tempo sullo schermo

Immagine: Henry Burrell / IDG

Altre modifiche

Tenendo premuto il pulsante di accensione ora viene visualizzata una pagina che si popolerà con le scorciatoie della casa intelligente dell’app Google Home se le hai configurate, permettendoti di controllare dispositivi come luci e altoparlanti. C’è anche una striscia di scorrimento sopra quella in cui si trovano le carte di pagamento e le carte d’imbarco per un accesso più facile.

La schermata dei recenti ora mostra tre pulsanti o scattare uno screenshot, condividerne uno o selezionare il testo e puoi attivare o disattivare il dock app fisso su Pixel per mostrare le app suggerite, che portano le app ancorate sulla prima schermata principale. che schifo.

La tua didascalia

Armeggeremo di più con Android 11 nei prossimi giorni e settimane in attesa del lancio del Pixel 4a ritardato. Normalmente ci aspettiamo di vedere Android 11 lanciarsi ufficialmente insieme al Pixel 5 in ottobre, ma dato il ritardo di Pixel 4a grazie alla pandemia di coronavirus, le linee temporali sono incerte e Google sta tenendo le sue carte vicino al suo petto.

Ci sono anche piccole cose divertenti come le diverse forme di stile delle icone e la programmazione in modalità scura, essere in grado di appuntare app sul foglio di condivisione e altri piccoli pick-up che scoprirai lungo la strada. È interessante vedere alcune delle nuove modifiche e le notifiche e l’implementazione di Voice Access si distinguono.

Ma come sempre, è difficile sapere se e quando il tuo telefono Android otterrà Android 11 se non è un Pixel e la frammentazione del sistema operativo è uno dei maggiori problemi di Android.

Leggi avanti: Come installare subito Android 11